| Alfabeto del Gusto > L - Alfabeto

Latte dolce fritto

Ghiottoneria di fine pasto, entra tuttavia anche nel monumentale fritto misto di terra alla ligure, e in sé sposerebbe bene un DOC Golfo del Tigullio moscato (ma v’è chi suggerisce un passito di non eccessivo calore). A livello di ricetta culinaria, il latte che riceve l’impasto non deve bollire e il fondo non deve bruciare. 20 minuti daranno una crema “pasticcera” morbida, da stendere – alta un paio di cm – in un’ampia teglia oliata, e da raffreddare in frigo. Tagliata a rombi, sarà bagnata nell’uovo e passata nel pan grattato. E’ dessert anche profumato, grazie allo zest di limone e alla stecca di cannella. Il compianto chef “savonese” Ferrer Manuelli – sovente ospite televisivo di Gino Veronelli – lo preparava creativamente al forno.
A questo link hai come sempre la mia ricetta http://liguricettario.blogspot.com/2010/10/latte-dolce-fritto_21.html
Con gli stessi ingredienti e la cottura dei friscêu (salati) si possono preparare i galletti (cuculli) di latte. In Giobatta Ratto (Cuciniera del 1863…) anche una polenta dolce fritta.
Umberto Curti
umbi bello

Commenta