24 set 2020  | Pubblicato in Ligucibario

Turismo esperienziale, formazione gratuita in Liguria

u.curti "Libro bianco del turismo esperienziale"

u.curti “Libro bianco del turismo esperienziale”

Progettare e comunicare turismo esperienziale sul territorio ligure, orientando idoneamente l’offerta (e il food) a target anche internazionali. Come fare?
Sono aperte le iscrizioni ai nuovi percorsi formativi gratuiti (FSE, Regione Liguria) ad accesso individuale per occupati * residenti e/o domiciliati in Liguria.
Al link di Scuola Edile Imperia https://www.seicpt-imperia.it/seicpt_voucher_occ.htm trovate 6 corsualità a tema turismo di cui 4 curate specificamente da Luisa Puppo e Umberto Curti, co-founders di Welcome Management, società di consulenza con ventennale “curriculum”:

  • Progettare il turismo esperienziale
  • Comunicare il turismo esperienziale presso mercati e target
  • Il territorio come risorsa turistica. Conoscere e comunicare l’enogastronomia e l’artigianato liguri
  • Lingua inglese specialistica per il turismo esperienziale.

24 le ore di ciascuna proposta, per aule di max 12 partecipanti.
Come sempre, Luisa Puppo e Umberto Curti (autore anche di un recente saggio in materia) proporranno una formazione-intervento operativa, coinvolgente, basata su casi concreti, buone prassi, esplorazioni web.
Nota bene: viste le restrizioni sanitarie, i corsi potranno svolgersi in praesentia oppure, qualora tutti i 12 partecipanti privilegino tale opzione, anche online.
La partecipazione è totalmente gratuita. Per accedere ai corsi gli interessati dovranno presentare apposita domanda di iscrizione, in regola con la vigente normativa sull’imposta di bollo.
Le domande verranno accolte in ordine cronologico di arrivo e verrà richiesta autorizzazione per la partenza ad Alfa.
Ciascuna persona potrà fruire al massimo di 5 corsi, del valore di € 360,00 ciascuno, corrispondenti al valore complessivo di € 1800,00.
Per informazioni e approfondimenti contattateci al più presto su info@ligucibario.com

* dipendenti a libro paga; con contratti atipici, a tempo parziale, stagionali; soci lavoratori di cooperativa, soci/associati che partecipano al lavoro aziendale con carattere di abitualità e prevalenza e per tale posizione versano i contributi INPS, collaborazioni coordinate e continuative e a progetto, lavoratori in mobilità, in CIG/CIGS, imprenditori, lavoratori autonomi e liberi professionisti; dipendenti pubblici con contratto di lavoro a tempo determinato o indeterminato.

Commenta