20 ott 2023  | Pubblicato in Ligucibario

Merenda culturale nella Genova dell’Ottocento

27 ottobre risorgimento evento_page-0001 (3)Il 27 ottobre 2023 alle h 17.00 presso il Museo dei Risorgimento – Istituto mazziniano di Genova (via Lomellini 11) il nostro Umberto Curti parteciperà a “Genova nell’Ottocento tra cultura e gastronomia. Gli ingredienti per una nuova società”.
Una magnifica merenda culturale ideata dalla conservatrice Elena Putti, durante la quale gli interventi dei 3 relatori (Umberto Curti: “Enogastronomia e società a Genova nell’Ottocento”, Alice De Matteo: “Padri della Patria. Il Risorgimento tra storia e cucina” e Alessandro Cavo: “Botteghe storiche a Genova”) saranno arricchiti da una degustazione della “torta di Mazzini” della pasticceria Cavo e da una piccola esibizione di oggetti da cucina storici, cortesemente messi a disposizione dalla pasticceria La Iacona&Figli (che proporrà in degustazione i suoi cobeletti). Le pasticcerie sono entrambe vicinissime al Museo.
Della torta di Mazzini, come dei ravioli di Paganini (1840) e dei biscotti di Garibaldi, Ligucibario® in questi anni si è frequentemente occupato, e l’associazione culturale Genova World (che presiedo) ha realizzato col Comune di Genova un video specifico, internamente al progetto Outfood, nelle sale dove si conserva il celeberrimo “cannone” paganiniano realizzato da Guarneri del Gesù (link qui per la versione in lingua italiana).
Si tratta fra l’altro di ricette eseguibili, con un minimo di capacità e soprattutto di passione, anche a casa…
Mazzini, dall’amaro esilio svizzero di Grenchen, in una lettera alla madre scrive (ma chiudendo ironicamente) “Prima di dimenticarmi, voglio mantenere la mia promessa. Eccovi la ricetta che vorrei faceste e provaste, perché a me piace assai, traduco alla meglio, perché di cose di cucina non m’intendo, ciò che mi dice una delle ragazze (della casa dove Mazzini abitava, ndr) in cattivo francese: pelate e pestate fine fine tre once di mandorle, tre once di zucchero fregato prima ad un limone, pestato finissimo. Prendete il succo di un limone, poi due gialli d’uovo, mescolate tutto questo e muovete, sbattete il tutto per alcuni minuti, poi sbattete i due bianchi di uovo quanto potete: “en neige”, dice essa, come la neve, cacciate anche questi nel gran miscuglio, tornate a muovere. Ungete una “tourtiere”, cioè un testo da torte, con butirro fresco, coprite il fondo della tourtiere con pasta sfogliata, ponete il miscuglio nel testo, su questo strato di pasta sfogliata, spargete sopra dello zucchero fino e fate cuocere il tutto al forno. Avete inteso? Dio lo sa. Mi direte poi i risultati: intanto ridete.
Per saperne di più, gustare la torta, e poi eventualmente cimentarvi in prima persona a casa, Umberto Curti vi aspetta quindi venerdì 27, ingresso libero, prenotazione allo 010 5576431, oppure alla mail museorisorgimento@comune.genova.it. Ove opportuno/richiesto, sarò lieta durante l’evento di garantire un supporto linguistico ad eventuale pubblico anglofono.
Luisa Puppo

 

Commenta