| Alfabeto del Gusto

Frittata di bianchetti

La frittata di bianchetti ha/aveva caratteristiche fortemente liguri, la mollica nel latte, il profumo della persa… I bianchetti – quando la “strage” era purtroppo ancora tollerata – si aggiungevano al termine, ove possibile nettati ma non sgarbatamente lavati. Oggi occorre ripiegare, stagione di pesca permettendo (così da non distruggere le biodiversità residue), sui rossetti. La frittata si cuoce(va) in poco olio caldo, 5 minuti da un lato e 5 dall’altro. Spòsaci ad es. un DOC Riviera ligure di ponente Vermentino, alla giusta temperatura (11°C) nei giusti calici a stelo alto…

Umberto Curti

Commenta