| Liguvinario > Vino: Domande & Risposte

E’ possibile raffreddare o riscaldare celermente un vino?

“Celermente” è un avverbio che in questo caso potrebbe rappresentare per il vino un inopportuno choc termico. Diciamo che ove occorra abbassare la temperatura di una bottiglia, il sistema migliore è immergerla in un cestello contenente acqua, ghiaccio e sale. La glacette infatti si limita a mantenere le temperature, ma non le può abbassare. Stanno uscendo in commercio, peraltro, anche nuovi “vestiti” refrigeranti – sempre più efficaci – dove infilare qualche minuto le bottiglie. Quanto al riscaldare un vino rosso troppo freddo, l’unica strategia consiste nel fasciare la bottiglia chiusa con un sacchetto di plastica integro, e quindi calarla per una decina di minuti max in acqua tiepida a 25°. Attenzione a non far entrare l’acqua nel sacchetto. La temperatura del vino salirà dolcemente e l’etichetta stessa non verrà rovinata.

Commenta