| Liguvinario > Vino: Domande & Risposte

La cantina umida nuoce al vino?

Nient’affatto, anzi al vino nuoce l’ambiente secco. In cantina, coricando tutte le bottiglie su scaffali rigorosamente di legno – dal basso all’alto spumanti, bianchi, rosati, rossi… – , occorre garantire temperature il più possibile costanti, fra 10 e 15°, e un’umidità del 60-70%, perché un ambiente secco nuoce ai sugheri, mentre un ambiente ancora più umido e mal ventilato gioverebbe a funghi e muffe – responsabili di fetori assai noti – nonché rovinerebbe le etichette (l’ideale sarebbe dunque un locale sotterraneo, ricavato nella roccia o rivestito con pietra o mattoni, e con pavimento a strati con ghiaia o con un battuto di cemento grezzo).

Fa’ attenzione infine anche alle vibrazioni, agli odori (formaggi, salumi, vernici, lucido da scarpe, detersivi…), e alla luce, quest’ultima condiziona negativamente i vini più delicati (spumanti, bianchi, rosati) e/o confezionati in bottiglie trasparenti, tanto da imporre talvolta una fasciatura di quelle bottiglie, assai “vulnerabili”, con carta o alluminio. La luce dunque sia bassa, schermata, mai il neon!

Commenta