| Liguvinario > Vino: Domande & Risposte

Condividi il successo del Morellino?

Ha fatto il botto anche fuori d’Italia, in questi anni, un DOCG (2006 vendemmia 2007) che comunque vanta lignaggi nobili, piazzato ben al centro della Toscana, le colline maremmane, quelle dei bùtteri. Da vino della mensa “contadina”, sposo di ricette rurali, è asceso, grazie alla sagacia dei più evoluti produttori, a bottiglia elegante, che riassume molte delle qualità del sangiovese (in uvaggio sta minimo all’85%).

Tutelato da un consorzio, questo vino oggi ti dona agli occhi un rubino che sfuma in brillantezze, al naso una pungenza piacevole, sottile, al gusto un calore asciutto, con tannini non aggressivi, e sentori di frutti rossi. Scegli l’austerità del Riserva (24 mesi d’invecchiamento per metà in legno) tutte le volte che abbini stufati dalla cottura “paziente”, roastbeef e grigliate con salse, frattaglie, cacciagione.

Commenta