| Liguvinario > Vino: Domande & Risposte

Beaujolais e vino novello sono la stessa cosa?

Prima di tutto occorre presumere che il lettore si riferisca al Beaujolais Nouveau, quello da “stappare” dal 3° giovedì di novembre. In realtà, benché esso e il vino novello italiano si ottengano mediante macerazione carbonica, le differenze non sono poche: il Beaujolais Nouveau, sperimentato dagli anni ’30, è ottenuto con uve tutte macerate carbonicamente, mentre per i novelli italiani la normativa, che li ha introdotti nel 1987, prevede che siano tali anche vini ottenuti con solo un 30% di uve macerate carbonicamente.

Inoltre, il Beaujolais Nouveau origina dal solo vitigno gamay (una delle tante glorie borgognone), mentre i novelli italiani originano – caso per caso – da decine di vitigni, fra cui alcuni internazionali, e da uvaggi. Chiaramente, l’identità del Beaujolais Nouveau è più definita, i novelli italiani condividono le “variabili” del vitigno d’origine e dipendono dalle singole specifiche prassi di vinificazione. Veneto e Toscana sono le regioni leader, tallonate dal Trentino.

Commenta