2 feb 2018  | Pubblicato in Ligucibario

CNA Liguria e Università di Genova per l’artigianato esperienziale

da dx Sonia Carolì, Andrea Zanini, Giovanni Berrino, Paola Noli, Luisa Puppo

da dx Sonia Carolì, Andrea Zanini, Giovanni Berrino, Paola Noli, Luisa Puppo

 

 

 

 

 

 

 

Dopo Imperia e Savona, si è tenuta a Genova, presso “Sala trasparenza” di Regione Liguria, la presentazione della 2^ edizione del Laboratorio “Itinerari turistico artigianali” che CNA Liguria e Università di Genova (Economia, corso in Scienze del turismo) hanno organizzato, a partire dal 2 marzo, presso la sede di Imperia, Porto Maurizio, via Nizza 8.
Sono intervenuti l’Assessore regionale al turismo, avv. Giovanni Berrino, il prof. Andrea Zanini, coordinatore del corso, Paola Noli per CNA Genova e Sonia Carolì per CNA Liguria turismo, e Luisa Puppo, che con Umberto Curti terrà le docenze del Laboratorio (24 ore, e 3 CFU riconosciuti) e che ha cooperato con A.l.f.a. Regione Liguria alla competenza indipendente (turismo esperienziale) nel Repertorio delle figure professionali regionali.

fab berrin

 

 

 

 

 

 

La presentazione ha costituito un momento importante, e partecipato, per chiarire alcuni aspetti del turismo esperienziale (ed enogastronomico), che sempre più anche in Liguria potrà coinvolgere proficuamente le produzioni tipiche e l’artigianato di qualità, risorse ad alto valore identitario. Ai links sottostanti le interviste realizzate da Raitre Liguria (minuto 11.48 dell’edizione TG 2 febbraio 2018)

http://www.rainews.it/dl/rainews/TGR/basic/PublishingBlock-e76ff69f-39a6-4e43-a278-3566b7d783b2.html

e da Telenord

http://telenord.it/2018/02/01/dalla-collaborazione-tra-cna-liguria-e-luniversita-di-genova-il-rilancio-del-turismo-esperienziale/

Tutti i presenti hanno concordato sia circa l’importanza di una formazione specifica rivolta ai giovani (manager turistici di domani), sia circa una sensibilizzazione delle piccole imprese, così tipiche nel tessuto economico ligure. I grandi patrimoni della Liguria – costa ed entroterra – chiedono infatti di esser più compiutamente narrati, a cominciare dal web, dove gli stranieri sempre più prefigurano (si vedano le rilevazioni di soggetti come “Booking” ecc.) viaggi ed esperienze. La Liguria fra l’altro gode di un clima che la rende attrattiva 365 giorni l’anno.
E i temi del web/social marketing, dell’interazione in inglese, delle capacità di storytelling, dell’esigenza di far sistema si rivelano davvero centrali, tanto più nel perdurare della crisi (purtroppo nel 2017 hanno chiuso in Italia 41 imprese artigiane ogni giorno)…
fab one

 

 

 

 

 

 

Il Laboratorio universitario, dopo il successo della 1^ edizione, riproporrà metodologie didattiche concrete e operative, fra l’altro “convocando” direttamente in aula le imprese di CNA. I docenti stanno inoltre redigendo un “Libro bianco del turismo esperienziale. Prospettive in Liguria per territori, cultura, imprese” che sarà presto reso disponibile ai diversi attori in gioco.
Giovedì 8 la presentazione si svolgerà a La Spezia.
Per info e iscrizioni al Laboratorio
http://www.imperia.unige.it/downloads/segreteria/LITAL2018.pdf

 

Commenta