13 giu 2017  | Pubblicato in Ligucibario

Turismo esperienziale a Sarzana e Fosdinovo

sarzana

il vivo centro storico di sarzana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sta prendendo forma, grazie ad una sempre più stretta cooperazione fra Luisa Puppo (Ligucibario®) e “Artès – stories to live together”, un progetto di turismo esperienziale ideato per omaggiare la Via Francigena, con specifico riferimento alla Lunigiana, alle città di Sarzana e Fosdinovo e ad un importante giacimento gastronomico che, di quei percorsi spirituali e mercantili, è oggi parte significativa anche in senso storico e sociale.
Il dolce mistero della Via Francigena” (questo il claim dell’iniziativa) è un prodotto turistico intermediato da Artès che prestissimo schiuderà, ad ospiti e gourmet italiani e stranieri, un territorio baricentrico già nel corso della romanizzazione, ed una serie di patrimoni culturali e dell’artigianato (si pensi al ferro battuto) che, da sempre, lasciano nel visitatore tracce compiute e indelebili.
La domanda incoming chiede insistentemente all’Italia emozioni, esperienze di autenticità, momenti di relazione e interazione, tanto che il turismo cosiddetto di massa sta cedendo il posto ad offerte sartoriali, cucite ad hoc sulle misure del cliente. Ligucibario® e Artès, in tal senso, sviluppano proposte innovative nelle quali il turista è protagonista al centro di una trama, diviene attore di un racconto, coopera a narrare quel che gli viene rivelato. Sarzana, col suo centro storico suggestivo e pedonalizzato, dove rifulgono la fortezza Firmafede e i luoghi devozionali, e le colline di Fosdinovo, terra antica di castelli e ruralità (castagni, ulivi, viti, frutteti, miele, funghi…), si candidano 365 giorni l’anno, con una qualità di vita altissima, per accogliere ed entusiasmare persone e passioni e “appetiti”, la festa, del resto, qui è anche in cucina, con testaroli, sgabei, scarpazze, castagnacci, buccellati, formaggi… E quanto ai vini, come stupirsene?, li celebrò calorosamente perfino Gino Veronelli. Quali luoghi migliori, dunque, per ambientare una “storia Artès” d’avventure e sapori?
“Il dolce mistero della Via Francigena” vuole pertanto introdurre i turisti dentro questi abitati, i mestieri e le botteghe della tradizione, le quotidianità umane prima ancora che professionali di coloro che, con orgoglio e dedizione, portano avanti attività e commerci, e dentro gli itinerari che salgono verso i coltivi, le erbe aromatiche e spontanee, le apicolture, il saper fare dei gesti millenari, il genius loci…
Ligucibario® e Artès costruiscono a Sarzana e Fosdinovo una giornata conviviale, festosa e di vero edutainment, che, come si diceva, lasci tracce compiute e indelebili, e consenta agli ospiti e ai buongustai di comprendere l’identità profonda di ciò di cui si è stati parte. Questa giornata sarà presto commercializzata su cataloghi e a fiere del turismo.
Cari Amici, arrivederci a Sarzana e Fosdinovo da Artès e da Luisa Puppo!

Commenta