30 apr 2018  | Pubblicato in Ligucibario

Profumo di olive all’Università d’Imperia

DSCN1080

 

 

 

 

 

 

Venerdì 27 aprile la settima (e penultima) lezione del “Laboratorio di itinerari turistico-artigianali” dell’Università di Genova (Economia, corso in Scienze del turismo), Laboratorio che CNA Liguria ha affidato a Luisa Puppo e Umberto Curti, si è svolta presso la sede del Consorzio di tutela olio extravergine d’oliva DOP Riviera Ligure, in via T. Schiva 29 a Imperia-Oneglia.
DSCN1082

 

 

 

 

 

 

Gli studenti in tale occasione hanno messo a fuoco la centralità di un triplice ordine di contenuti: 1)gli aspetti linguistico-interculturali determinanti nell’esperienza relazionale tipica del turismo, 2)i patrimoni heritage ed enogastronomici di Taggia, Albenga e Sestri Levante (coniglio alle olive taggiasche, condiglione della Piana, bagnùn d’acciughe rivano) in quanto casi territoriali rappresentativi delle 3 sottozone (Riviera dei Fiori, R. del Ponente savonese, R. di Levante) della DOP olearia ligure e in quanto coerenti ad uno specifico destination marketing esperienziale e 3)attraverso le parole del referente comunicazione del Consorzio DOP, professor Alessandro Giacobbe, il significato storico-culturale e le principali caratteristiche degli olii extravergine DOP Riviera Ligure, che – come noto – da Ponente a Levante poggiano su cultivar talora assai diverse.
DSCN1085

 

 

 

 

 

 

Un’occasione importante – dopo i preziosi interventi in aula dell’Assessore regionale al turismo Gianni Berrino e del Presidente STL Golfo dei poeti-Val di Magra-Val di Vara Damiano Pinelli, per intrecciare, concettualmente ed operativamente, quelle risorse e tipicità (beni culturali e paesaggistici, percorsi archeologici, food&wine, artigianato…) sulle quali oggi, ma ancor più domani dovrà poggiare una sagace attività di promozione della Liguria, intesa come meta di specifici etnovalori, di mediterraneità e di fruizione open air.

Commenta