9 dic 2015  | Pubblicato in Ligucibario

A Cibio, il cioccolato, la pasticceria genovese e… i grani antichi 4

Gustincontri con Umberto Curti a "Cibio"

Gustincontri con Umberto Curti a “Cibio”

Si è percepito il calore della festa vera nei 4 giorni durante i quali “Cibio Christmas” (edizione sanremese) ha nuovamente allietato la capitale della Riviera dei Fiori. Stand, assaggi, shopping per se stessi e per l’abete, una fiumana di curiosi che ti trascinava dolcemente fra una golosità e l’altra…

E straordinario è risultato il successo di pubblico e d’interesse anche per i due “gustincontri” che ho avuto il piacere di organizzare la domenica 6 dicembre, il primo sull’antico cioccolato artigiano (clicca qui per vedere il video), il secondo sulla pasticceria secca genovese, da sua maestà il pandolce in poi (clicca qui per vedere il video).

Questo post è dunque il mio più sentito ringraziamento (e il mio augurio di un Natale e di un 2016 ricchi di salute e serenità) agli organizzatori di Cibio e agli staff che hanno reso possibile questo felice momento al “Palafiori” di corso Garibaldi, tra saperi e sapori autentici: Morris Bianco, Aldo Zino, Massimo Perrone, Mario Piccioni e Francesco Balzola. La vostra efficienza (a ciascuno il proprio mestiere) è stata ancora una volta proverbiale, mi ripaga di alcuni eventi senza capo né coda che mi sono stati “inflitti” nel tempo da vari fanfaroni, ed io vi riunisco in un abbraccio grato e cordiale.

Pressata genovese e Primigenio, eccellenze artigiane

Pressata genovese e Primigenio, eccellenze artigiane

Grazie a Francesco Liotta della bottega “Buffa” di Genova, maestro chocolatier dalla mano creativa, il pubblico è impazzito per la sua “Pressata genovese” e il suo “Primigenio” grezzo con zucchero di canna, prodotti che forse non necessitavano delle mie parole, ma è stato bellissimo raccontarli.

Grazie a Gino Petrucco, presidente Associazione panificatori Genova, il suo pandolce basso i suoi canestrelli i suoi anicini i suoi biscotti “caporali” erano un pezzo di storia della pasticceria ligure.

Grazie a Daniele Boido di Cà der Fer (S. Stefano Belbo), un Moscato come il suo (il fruttato-floreale abbracciava polpa gialla e rose fresche) sposa i grandi lievitati delle feste in un matrimonio di vero amore, ma la sua passione di piemontese verace investe anche altri vitigni autoctoni come barbera e dolcetto.

La pasticceria secca genovese di Gino Petrucco

La pasticceria secca genovese di Gino Petrucco

Grazie poi a Valentina, giovane hostess sorridente e scrupolosa.

E grazie inoltre a Paolo Tonti, incrociato mentre a fine giornata il treno mi reclamava. Io e il suo magnifico “Hippocras” ci incontriamo sovente, alle fiere ed anche fuori, sarà che questo suo vino aromatizzato con cannella, zenzero e galanga mi regala, come aperitivo o fine-pasto, il fascino di un Medioevo assai più attuale, anche in termini di creatività, di quanto molti non credano. Provatelo con stracotti, code alla vaccinara, formaggi puntuti, cioccolati dall’80% di cacao in su…

Buon Natale da Cibio Christmas 2015!

Buon Natale da Cibio Christmas 2015!

Infine, a grande richiesta del pubblico di Cibio, ecco un elenco di grani antichi che avevo promesso di caricare qui on line. Si tratta di varietà preziose, fra cui il Kamut® (o meglio il khorasan) e il Senatore Cappelli. Si definiscono “antiche” anche in quando immuni da quella mutagenesi radioattiva che dal grano Creso in poi ha devastato gran parte dei coltivi italiani. Se ne ricavano farine meravigliose, che la memoria biologica del nostro intestino non fatica a riconoscere. Farine integrali, macinate a pietra, oggi la miglior risposta a tante intolleranze alimentari di cui purtroppo si stenta a comprender la causa…

Umberto Curti

Gentilrosso tenero, Germanella tenero, Frassineto tenero, Maiorca tenero, Solina tenero, Rieti tenero, Ardito tenero, Carlotta Strampelli tenero, Noé di Pavia tenero, Perciasacchi duro, Timilìa duro, Senatore Cappelli (akrux®) duro, Khorasan (kamut®) duro, Graziella Ra duro, Saragolla duro, Russello duro, Strazzavisazz duro…

 

4 thoughts on “A Cibio, il cioccolato, la pasticceria genovese e… i grani antichi

  1. Commenta stefano tripicchio dic 9, 2015 21:11

    Buongiorno sign. CURTI

    colgo l’occasione di ringraziarla, della bella compagnia anche se di poche ore avuta nel tratto di viaggio fatto in treno, (partito da Genova in ritardo) di avermi raccontato la sua passione/studi per i buoni prodotti della nostra madre terra, e soprattutto della grande professionalità e maestria dei bravi trasformatori ” cioccolatieri”. italiani .
    mi tenga informato sull’uscita del libro sulla cioccolata
    cordiali saluti STEFANO TRIPICCHIO -MODENA-

    • Commenta Luisa dic 11, 2015 14:19

      Buongiorno Stefano, mi raccomando, rimaniamo in contatto, ci segua su Ligucibario e… a presto rivedersi, su un Intercity in ritardo o magari a Modena! Luisa e Umberto Curti

Lascia un commento a stefano tripicchio Elimina Commento