| Alfabeto del Gusto > P - Alfabeto

Pecora brigasca

La pecora (pecus = bestiame), femmina del montone e generalmente priva di corna, come noto fornisce lana, latte, carne. Il latte in proporzioni inferiori rispetto alla capra, ma ad alto rendimento in formaggi. Partorisce da 1 a 5 agnelli dopo 145 giorni di gestazione, e vive dai 12 ai 15 anni. Se macellata adulta, richiede lunghe cotture, il che non la rende apprezzata tanto quanto lo è nei Balcani e nel Maghreb. La brigasca, di cui restano 1.800 esemplari, è robusta e dall’inconfondibile sagoma arcuata. Il pecorino brigasco e dell’Arroscia (IM), tradizione secolare, entra nel marò di fave, eccelle col miele, chiede un Pigato o addirittura una Granaccia.

Commenta