| Alfabeto del Gusto > O - Alfabeto

Oliva colombaia/colombaro

Oliva da olio e non da mensa, vale il 15% del raccolto savonese, con forti concentrazioni presso Finale Ligure-Varigotti. Chioma a densità folta. Foglia piana. E’ fragile, poco feconda e di resa talora limitata, ormai lavorata da eroi.

Drupa simmetrica. Nocciolo ellissoidale allungato, con base appuntita. La pianta propone vigoria elevata. Le principali criticità sono le scarse resistenze al vento e alla bactrocera. Germoglia precocemente ed è sensibile ai ritorni di freddo. Il frutto ha forma ellissoidale, dimensione media, peso medio di 2.22 circa, epicarpo con lenticelle non visibili a maturazione. L’invaiatura è media. Rapporto polpa/nocciolo di 3.76, colore epidermide nera, colore polpa a maturazione viola scuro. A maturazione mantiene a lungo colore chiaro.

Dà un olio che alcuni intenditori reputano – per le note fresche di fruttato ed erbacee – irrinunciabile (denota fra l’altro basse percentuali di acido oleico, 60-64%). Fra i sinonimi (e alcune diversità quanto ad areale di diffusione), albina, colombara, colombina, finalina, finarina, mattaro, olivastro colombaro, olivotto, ponentolo, spagnolo.

Commenta