| Alfabeto del Gusto > G - Alfabeto

Giustenice bianco

Uvaggio Vermentino e Barbarossa, spumantizzato.
A Giustenice (SV) la cosiddetta “uva dei frati”, nera, non vinificata da sola, è il Crovin o il Crovetto.

Sulla piazza del paese, in estate, si rievoca un baccanale medievale, con menu – redatti in latino o quasi, “lista de tutte le cosse che se manzano” – naturalmente privi di pomodori e patate, la frutta servita all’inizio, poi maiale allo spiedo e cacciagione. 120 persone siedono ad un lungo tavolo a ferro di cavallo, presieduto dalla nobiltà, e uno scoppio d’archibugio dà il via alla crapula:

fructus de lo loco, panis unctus cum herbis, frictum ex urticis, herbis et ovis, fritia cum borragine et sarva, panicia cum cepullis, caseus cum origano et pipis, globuli ex ovis et caseo in pulveris, oryza cum crustacea et verzuris, citrini asperi gelida sorbitio, porcellus a lo ferro cum herborum gustu et herbae silvarum mixtae, lepris cum herborum gustu, olivis et iunepro, fritia cum pinolis, uva passa et mices, digestivus liquor ex moris gelsi, vinum de lo Toccacorno.

Commenta