S – Alfabeto

Salsiccia

Per i Romani “insicia” (dal verbo seco = tagliare) erano polpette stagionabili nel sale, salsa insicia donde salsiccia. Diffusissime in Italia, le salsicce si mangiano – come i salumi – fresche o stagionate. In Liguria si trovano eccellenti produzioni a Ceriana (IM), Pignone (SP)… Tendenzialmente ...

Salsiccia alla Carpasio

Ricetta dello chef savonese Ferrer Manuelli, con patatine fritte che vengono insaporite nella padella di cottura della salsiccia.

Salumi

L’etimo deriva da sale. L’Italia ne annovera a decine, da consumarsi freschi o stagionati – e mai coi sottaceti, usanza esecrabile! – . Si ricavano da parti intere (è il caso di prosciutti, coppe, pancette…) o da impasti di macinato che s’insaccano in budelli naturali ...

Sambuco

Etimo orientale, la sambuca era anche una sorta di arpa costruita con legno di sambuco. Fiori e frutti sono emollienti, diuretici e sudoriferi. Il sambuco entra in sciroppi e in confetture (ad esempio a Montoggio, GE). Nell’estremo ponente lo chiamano, significativamente, tapacù. “Vinificandolo”, in Valle ...

San Sté

Nome recente per uno storico formaggio vaccino, da latte di mucche bruna, cabannina, meticcia, attende la DOP. Il latte è a doppia mungitura, scremato quello serale. Avetano sin dal nome (San Sté sta per Santo Stefano d’Aveto, la montagna dei genovesi), è formaggio con crosta ...

Sangiovese

Vitigno raccomandato sulla provincia della Spezia, e autorizzato su quelle di Genova, Savona, Imperia.