R – Alfabeto

Ravioli all’uso di Oneglia

La pasta variamente farcita, antenata del raviolo, ricorre già in età babilonese. Ciò che giunge a Roma proviene da Egitto e Grecia. Anche una novella del “Decameron” li conferma ormai diffusi, piatto festivo, del Natale e del Carnevale, di carne di magro di pesce di ...

Ravioli col Faraballa 1

A Balestrino (SV) si tira una sfoglia di grano tenero, si farcisce di verdure, si condisce con sugo di coniglio.

Ravioli di carne (o di magro) col tocco

I ravioli genovesi, a differenza di molti altri, impiegano vitella magra ma anche frattaglie, e nell’impasto entrano pochissime uova (lo chef savonese Ferrer Manuelli “contesta” la ricetta dell’Artusi * ). Tocco è il pezzo di carne, quasi sempre il reale, che cuoce (“parpella”) più di ...

Ravioli di patate

Ben caldi, con burro e salvia, io li ho mangiati ad Avegno (GE), senza salsiccia.

Ravioli di prescinsêua e biete

Con lo stesso criterio (prodotto caseario + verdure) si preparano anche ravioli di ricotta e carciofi. I bianchi delle Cinque Terre e di Levanto sono in genere l’accompagnamento più azzeccato, serviti alla giusta temperatura nei giusti calici.

Ravioli di riso dolci

Fritti, si preparano ad esempio a Castelnuovo Magra (SP). Il Vermentino che entra nell’impasto può poi accompagnare il piatto.