P – Alfabeto

Pollo alla cacciatora

Il pollo (la parola si lega a puer, pupo, puledro, ciò che è nato da poco) giunge in Grecia attraverso la Persia, e si diffonde in seguito anche presso Roma. Anticamente i polli non si potevano vendere se morti da più di 2 giorni in ...

Pollo alla Garibaldi di Ne (GE)

Il soldato Grunbauer abbandonò il Barbarossa e si stabilì in Val Graveglia, da lì – così dicono – il cognome Garibaldi… Questa ricetta prevede un pollo a pezzetti che soffrigge con olive nere e alloro in burro e olio. Unirai vino bianco ed erbe tritate ...

Pollo alla rivierasca

Ad esempio ad Apricale (IM) si prepara con pelati, olive, aglio, prezzemolo, basilico, capperi, privilegiando un’impronta fortemente mediterranea.

Polpette di biete

Classico piatto di recupero con avanzi di biete lesse, soprattutto quando non si disponeva di carne. Le polpette possono accompagnarsi ad un buon sugo di pomodoro.

Polpettone genovese

Impasto al forno, solitamente – ma non solo – a base di fagiolini e patate lessati, schiacciati in un soffritto di sapori, con uso di funghi secchi, uova e formaggio grattugiato, è chiamato anche s-ciattamaiu (“schiattamarito”), specie quando somiglia alle scarpazze spezzine. Ricoperto di pan ...

Polpo all’inferno

Il polpo (dal greco “molti piedi”) vive in scogliera, nutrendosi di granchi e poco altro. Si cattura con la lenza, l’amo o un uncino detto polpara. Va appeso e battuto mezz’ora. Per la ricetta “all’inferno” si può sostituire coi moscardini, da cui si distingue in ...