P – Alfabeto

Pan di Perinaldo (IM)

Era un pane a ciambella, al centro del quale si poneva una bottiglia di “rocense” (Rossese), cioè roccioso – la vigna del Rossese non s’aggrappa forse alle pietre? -

Pan fritto

Tipicità di Armo (IM), in duplice versione: con sale o con zucchero. Si cuoceva sulle stufe.

Pan marocco

Pane “contadino” di o con farina gialla (mais), vanto – fra le altre località – di Sarzana (SP). Col pan marocco si festeggiavano le olive fra novembre e gennaio. Il più celebre è forse quello toscano (Montignoso). S’accompagna a salumi, formaggi, stufati e kebab. Sbizzarritevi* ...

Pan martin

Preparato con varie farine fra cui castagne, cotto sotto il testo su un letto di foglie di castagno, appartiene al genovesato (valli Graveglia, Sturla…) e allo spezzino (Val di Vara…). Rituale per la festa di San Martino dell’11 novembre, è scuro e dolce, si mangia ...

Pan neigru

Tipico di Pigna (IM), a base di farina integrale, acqua, sale e lievito di birra, è un pane quadrato e scuro (neigru = nero). Se sei appassionato di panificazione e di pani regionali, trovi un mio lungo pezzo su http://www.artigianiliguria.it/home.php?lavorazione=409 Umberto Curti

Panarella (torta)

Specialità delle pasticcerie genovesi Panarello, vedi Torta di Panarello.