N – Alfabeto

Nappi namburgi

Sono i topinambur. Il Dellepiane (1880) li utilizza per una magnifica guarnizione, rosolati con acciughe salate e pomodoro.

Nasche

Voce dialettale (ponentina) per céppita, chiappamoscerini.

Nasello alle Cinque Terre

Tipico di Riomaggiore (SP), il pesce viene disposto su un letto di patate (precedentemente lessate con la buccia, poi sbucciate) e infornato a 180° per almeno 20 minuti con molti odori e olive… Il nasello si cucina anche “alla sanremasca”, o coi puisci (piselli)… Il ...

Natalin asciutti alla Recco (GE)

La gastronoma Mitì Vigliero Lami cita questa ricetta in cui i natalin, scolati al dente, vengono uniti a pancetta soffritta in olio e vino bianco, con panna e formaggi.

Natalini di Savona con le trippe

Classico abbinamento natalizio di pasta secca e quinto quarto, parte “povera” che un tempo era prerogativa dei lavoratori dei macelli. Un litro di brodo (di varie carni, sgrassato), mezzo chilo di trippe in umido, due etti di salsiccia in tocchetti e di frattaglie, 4 etti ...

Navoni in tegame

Sono cavoli (dialettalmente naun). Li trovi già nella cuciniera del Rossi, ricetta n. 245. La parola s’imparenta con senape. Ottima l’aggiunta di aggiadda.